1

soccorso alpino notte

 

VARALLO 17-11-2020 Sorpresi dal buio,

 

nel tardo pomeriggio di venerdì tre giovani varallesi chiedono aiuto mentre si trovano sul monte Tre Croci lungo il sentiero che dalla chiesa del Cucco doveva condurli alla cima o ad una variante per uscire alla Cappelleta “del Bun Port” e poi scendere lungo la rotabile che collega case
sparse sopra il Sacro Monte a Verzimo. L’episodio probabilmente generato dall’inesperienza dei tre che non li ha fatti riflettere sulle poche ore di luce rimaste, le molte
foglie che in alcuni tratti ricoprono i sentieri e sopratutto la stagione ormai fredda, cosa che ha fatto temere maggiormente per l’incolumità dei malcapitati poiché il rischio di ipotermia con conseguenze sulla salute era ormai elevato (tra l’altro indossavano tutti abiti leggeri).
Grazie alle prime indicazioni ricevute dal Sindaco di Varallo Eraldo Botta e successivamente da uno dei ragazzi gli uomini del Soccorso Alpino Speleologico hanno dato il via alle ricerca nella zona indicata.  Avute le coordinate gps è stato facile identificare l’esatta posizione di dove si trovavano i tredicenni. grazie alle dotazioni
dei sistemi informatici, le squadre composte da alcuni Volontari del Soccorso Alpino coadiuvati dal personale del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza (con unità cinofila per ricerca di superficie) li hanno raggiunti e riportati sul sentiero, consegnandoli illesi ai loro famigliari. Sul posto erano presenti anche i vigili del fuoco del distaccamento locale.

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.